222

[…]

Armenini and  his colleagues were employed [von Strada in Rom in den 1550er Jahren] not only in preparing a splendid series of drawings documenting Raphael's Vatican Loggia, but also:

… altri dissegni infiniti, che tuttavia comperava, et che era in commissione a noi per esso a dissegnar piante, termpii, medaglie, archi, colonne, statue, et altre cose assai antiche che si sono ritrovate per quella Città in diversi tempi, che però erano nelle più notabili, et pù prefette delle altre … [Fn 35]

[35] Giovanni Battista Armenini, I veri precetti della pittura, Ravenna, 1587, p. 180.